Richiesta del sigillo professionale

Richiesta del sigillo professionale

Per ottenere il sigillo professionale è necessario inviare una  richiesta all’Ordine Interprovinciale dei Chimici e dei Fisici dell’Emilia-Romagna, tramite apposito modulo. Alla richiesta occorre allegare l’evidenza del pagamento dell’importo pari a  50,00 euro per sigillo autoinchiostrante e 25,00 euro per sigillo a tampone. Il pagamento deve avvenire tramite bonifico bancario, intestato all’Ordine, IBAN IT10M0303202400010000293526.

Proprietario del sigillo professionale è l’Ordine, che ne cura l’approntamento e lo rilascia concedendone l’uso.

L’uso del Sigillo è strettamente professionale, va riservato agli atti di libera professione (certificazione di analisi chimiche, impianti, consulenze, studi) e deve essere sempre abbinato alla firma del  Professionista detentore, su propria carta intestata, documentandone così l’appartenenza all’Ordine e quindi la sua qualificazione nei rapporti con i terzi.

L’apposizione del Sigillo sui documenti viene effettuata sotto la esclusiva responsabilità del legittimo detentore, senza che possa derivarne responsabilità alcuna per l’Ordine che ha rilasciato il Sigillo.

Al momento delle dimissioni il sigillo deve tassativamente essere restituito all’Ordine.

Il Professionista deve custodire diligentemente il proprio sigillo professionale.
Nel caso di smarrimento o furto, entro 48 ore dalla constatazione, deve darne avviso all’Ordine Territoriale a mezzo raccomandata, PEC o mezzo equivalente.
In caso di smarrimento di sigillo professionale, l’Ordine Territoriale dopo gli accertamenti del caso, su istanza dell’iscritto, provvede all’assegnazione di un nuovo sigillo che porterà la lettera D maiuscola a indicare che trattasi di duplicato.

In caso di ritrovamento del sigillo originale, il duplicato non può più essere usato, e deve essere restituito all’Ordine Territoriale che delibera l’immediata distruzione oppure la conservazione per un massimo di tre anni senza utilizzo.

Documenti Scaricabili